Da Narciso ai like il passo é breve.

Narciso cadde nel fiume per specchiarsi questo non ci ha insegnato niente?

Non importa se un selfie può portare delle conseguenze inaspettate se il compenso sono i tanto bramati like. Qualunque sia la pena che ci venga inflitta la sopporteremo a testa alta portando la croce in spalla con estrema dignità.
La povera Meghan è stata richiamata dalla regina e le sue amiche che viaggiavano ormai su i mila like hanno dovuto rimuovere la foto, ma poco male perché i follower per le ragazze sono cresciuti a dismisura.
A qualcuno è costato il posto di lavoro postare una foto in ufficio mentre si faceva gli affari propri anziché lavorare.
Peggio hanno fatto quelli senza scrupoli che si sono fatti ritrarre accanto alla loro preda, uccisa senza pietà (su questo argomento potrei aprire un discorso infinito fatto solo di insulti e parolacce ma non mi sembra la sede adatta!)
Abbiamo esempi di ogni tipo, dalla scoperta di un tradimento con annessa fine del matrimonio a persone in fin di vita che proprio non possono alzarsi dal letto che vengono fotografate mentre ballano gridando ‘al miracolo’ in pista rimettendoci la faccia.

Ma non importa costi quel che costi la parola d’ordine è postare, instagram lo impone e facebook subito dopo ne reclama la condivisione. Ed ecco che dopo aver pubblicato lo scatto sembra essere finito il nostro compito invece è proprio qui che arrivano le palpitazioni, il controllo spasmodico con intervalli regolari; il gioco si fa duro regge solo chi ha sangue freddo.

– Sarà piaciuta la foto? Quanti like? In quanto tempo?

– Avrei dovuto mettere un altro effetto?

– Ho dimenticato due filtri.

-Non la posso cancellare per ripostarla perdero’ questi like.

Bisogna agire, rimanere lucidi, valutare se conviene sacrificare i like ottenuti fino ad ora o sistemare la situazione a favore dei prossimi like. Dunque applichiamo una proporzioni dividendo gli amici per le visualizzazione e moltiplicano il risultsto per …

Una cosa é certa se quando andavo a scuola ci fossero stati i social a furia di calcoli matematici applicabili alle foto sarei diventata un genio!!!!

Annunci

4 pensieri su “Da Narciso ai like il passo é breve.”

    1. Devo dire che io sono una social moderata, di tanto in tanto ho peccato di narcisismo anche se preferisco di gran lunga la fotografia vecchio stile quella legata a un unico scopo: fermate un ricordo nella mente. Detto questo aggiungerei che le foto più belle quelle che sento ‘intime”, per quanto ormai sia un concerto absoleto, le tengo gelosamente solo per me e per le persone in carne e ossa che fanno parte della mia vita, non me ne voglia il popolo virtuale.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...